A Proposito del Seminario di Jacques Lacan

Una serie documentaria di Lorenzo Di Ciaccia

A proposito del Seminario di Jacques Lacan è una Serie documentaria che ripercorre l’insegnamento di Jacques Lacan.

Il primo maggio 2020 è cominciata la diffusione di questo progetto, con il primo episodio. Attualmente sono disponibili i primi 9 episodi. Prossimamente saranno disponibili anche il 10° e l’11° episodio. Ogni episodio ha una durata di circa 15 minuti.

Tramite questo progetto vogliamo tentare di ripercorrere le tracce principali che Lacan ci tramanda attraverso il suo seminario; seminario stabilito da Jacques-Alain Miller. Il nostro intento è quello di far emergere i punti fondamentali su cui Lacan lavora passo dopo passo.

Il percorso che faremo segue la successione dei seminari. Il che vuol dire che potremmo notare nella sua evoluzione dei cambiamenti di posizione, delle contraddizioni e apparenti incoerenze.

Sappiamo bene che è difficile. E non c’è la pretesa di questo progetto di spiegare tutto per filo e per segno. Cercheremo di mettere in luce gli aspetti più salienti, tenendo conto delle linee guida proposte da Jacques-Alain Miller.

Il progetto mette insieme l’evoluzione della ricerca di Jacques Lacan e un universo d’ispirazione cinematografica da un punto di vista, se non altro, singolare.

Diffusione

Il progetto è stato realizzato in italiano. Abbiamo lavorato ai sottotitoli in varie lingue. Attualmente sono disponibili i sottotitoli in francese, inglese e spagnolo. Prossimamente verranno integrati anche i sottotitoli in Tedesco. I sottotitoli devono essere attivati con il pulsante ``CC`` sulla barra del video in corso sul portale vimeo.

Chi Siamo

Altro

Crediti Generali

Pagina completa dei crediti e ringraziamenti - non ancora disponibile

Sottotitoli

Sono disponibili sottotitoli in inglese, francese, spagnolo e tedesco. Da attivare col pulsante ``CC``

Jacques Lacan

``Solo l'amore permette al godimento di accondiscendere al desiderio`` Seminario X

Il progetto è dedicato a Jacques-Alain Miller e alla memoria di Judith Miller